Stano pesce, vive nelle acque dell’Oceano Indiano e Pacifico, abituato a rimanere a contatto con il fondo marino, tra anemoni e coralli.

Non e’ presente nel Mar Mediterraneo e nemmeno in Oceano Atlantico Orientale, pertanto in questi       ecosistemi,  ipotizzando l’utilizzo a spinning di una sua imitazione, verrebbe ‘’naturale’’  pensare ad una poca funzionalita’ o addirittura ad un uso improprio.

In realtà, l’utilizzo sui Jerk, durante i suoi impieghi in acque nelle quali la specie non e’ presente, non solo e’ riuscita a dare buoni risultati in condizioni di scarsa luminosita’, ma possiede una particolare caratteristica,  la sua accesa ed inusuale colorazione, che spesso e’ causa di spietati attacchi improvvisi da parte di predatori stanziali.

Durante le ore centrali del giorno, nelle quali si e’ soliti utilizzare colorazioni naturali, ha dimostrato di funzionare bene in caso di branchi di pesci svogliati e disinteressati.

La sostituzione repentina del colore dell’inganno e’ stato quasi sempre determinante di almeno un attacco, nelle stesse condizioni in cui un esca in colorazioni naturali, qualche secondo prima, veniva ormai soltanto seguito…

E forse e’ anche causa di qualche istinto…. CANNIBALE!!!!!

Ha uno spiacevole difetto, per cui bisogna fare attenzione in caso di recupero da scogliere alte… I granchi ne vanno pazzi, quindi occhio al fluorocarbon!!!!